Il Salvatore trasfigurato di Giovanni Bellini

Agata Keran

“Un capolavoro assoluto, la Trasfigurazione di Giovanni Bellini, conservato nel museo partenopeo di Capodimonte, ma concepito probabilmente per una cappella della cattedrale di Vicenza, è il protagonista di un’ampia ricerca conoscitiva e spirituale, in cui la studiosa Agata Keran fa emergere una lettura poliedrica: arte, storia, teologia, botanica creano in questa composizione pittorica un connubio davvero particolare; questa la ragione che sollecita l’autrice ad attraversare con cura il racconto visivo dell’ opera scandito attraverso una suggestiva serie di dettagli parlanti, interpretati grazie al ricorso alle fonti letterarie antiche”.
Vedi il comunicato Stampa

Crocifissi lignei del Servi di Maria

Francesca Meneghetti

L’antico Ordine dei Servi di Maria custodisce una storia mai scritta, quella del culto di una serie di crocifissi lignei protagonisti di eventi ritenuti miracolosi, opere d’arte preservate come reliquie dalle confraternite laiche fin dal XVI secolo. A partire dal Cristo scolpito da Donatello e conservato nella chiesa dei Servi di Padova, è possibile rintracciare altri manufatti lignei, per la maggior parte inediti, a Vicenza, Venezia, Castellazzo Bormida (Alessandria), Genova, Bologna, Budrio (Bologna), Borgo a Mozzano (Lucca), Firenze, Pisa, Sant’Angelo in Vado (Pesaro-Urbino), Perugia e Roma. 

Ave Maria liberatrice

Naike Monique Borgo

Alessio Giovanni Graziani

Il 2020 è stato un anno particolare in ogni paese del mondo a causa della pandemia da Covid-19 che ha segnato profondamente tutti e tutto. Nella Diocesi di Vicenza, già posta sotto la protezione della Madonna di Monte Berico, la devozione mariana è stata riscoperta in questo tempo sofferto in vari modi, luoghi e momenti, paradossalmente anche grazie al tempo di lockdown che ha chiesto una riflessione seria sui valori della vita, sulle sue priorità e sulla preziosità delle piccole cose quotidiane.
La prima parte di questa pubblicazione raccoglie le meditazioni proposte da suor Naike Monique Borgo e trasmesse da Radio Oreb in occasione della tradizionale novena a Santa Maria Liberatrice tenutasi nel Santuario di Malo dal 31 agosto al 7 settembre 2020, vigilia della festa mariana. Ogni meditazione prende le mosse da un brano dalla Parola di Dio ed è arricchita dalla contemplazione di un’opera d’arte custodita nel santuario di Malo oppure in un’altra chiesa della diocesi. Il riferimento all’esperienza della pandemia in Italia attualizza il messaggio e ci aiuta a fare memoria di quanto è accaduto e ancora non si è concluso.
Nella seconda parte del volume si trova invece il testo della supplica rivolta dal Vescovo di Vicenza mons. Beniamino Pizziol alla Madonna di Monte Berico la sera del 24 marzo 2020, vigilia dell’Annunciazione.
Seguono i testi delle catechesi sulla preghiera dell’Ave Maria proposte da don Alessio Graziani agli ascoltatori di Radio Oreb durante l’ultima Quaresima. Le parole della preghiera più amata, conosciuta e pregata vengono approfondite da un punto di vista storico, biblico e soprattutto spirituale. Queste pagine sono accompagnate dalla riproduzione di alcuni degli oltre 600 disegni realizzati dai bambini della diocesi in occasione dell’Atto di Affidamento alla Madonna di Monte Berico: segni di una devozione popolare ben viva nel cuore dei vicentini.

Fonte: sito di Radio Oreb

Studi storici dell’Ordine dei Servi di Maria (2020)

Vol. 70

  • Editore: Facoltà Teologica Marianum
  • A cura di: Ordine dei servi di Maria
  • Data di Pubblicazione: 2020

 

Santuari del Veneto 

Gilberto dal Cengio

Editoriale Programma 2020

“Fin dai primi tempi del Cristianesimo, il Veneto è terra di fede. 

Negli ampi confini del suo territorio – che comprende splendide vette, estese aree collinari, ampie pianure attraversate da fiumi e zone costiere – hanno operato grandiose figure di Santi e, attorno alla loro memoria, sono stati edificati importanti luoghi di culto. Il popolo veneto non ha mai dimenticato i suoi celesti benefattori e si è sempre dimostrato fedele in primo luogo alla Madonna e a suo Figlio. Questo libro ci porta a conoscere non solo questi spazi sacri, ma ci fa comprendere i contesti in cui sono sorti e la spinta d’amore che li ha generati”.